Il coraggio delle Donne_banner
News

Progetto ChAngE per l’inserimento sociale e l’orientamento al lavoro di donne in uscita dalla violenza

Change

Il Progetto “ChAngE–Cambiamento, Attivazione sociale ed Empowerment”, finanziato dalla Regione Lazio  (POR FSE 2014-2020) grazie all’ “Avviso Presa in carico, orientamento e accompagnamento per l’inclusione sociale attiva” mira all’inserimento sociale e all’orientamento al lavoro di donne inoccupate e/o disoccupate in uscita dalla violenza.

L’intervento avviato a marzo 2018,  della durata complessiva di 600 ore, prevede le seguenti azioni:

Azione di Presa in carico, Orientamento e Progetto individualizzato: prevedono accoglienza delle donne, rilevazione delle loro esperienze e di dati indicatori della motivazione al percorso integrato proposto dal progetto. Attraverso un metodo di lavoro partecipativo e individualizzato che tiene conto della gerarchia dei bisogni espressi e delle risorse disponibili di ogni donna, è possibile verificare la motivazione partecipativa al progetto da parte delle donne e arrivare a una concretizzazione di progetti professionali individualizzati.
Nella fase conclusiva si definisce il progetto professionale e un piano di sviluppo.

Azione di Empowerment: la counselor prepara le donne al cambiamento, stimolando attraverso una serie di esercitazioni, la consapevolezza delle proprie risorse personali e professionali e la relativa “riappropriazione” di esse al fine di favorire lo sviluppo di un chiaro e realistico obiettivo professionale.
Tramite queste azioni è possibile:
– ricostruire il percorso professionale di ogni donna;
– ricostruire e analizzare l’ultima mansione ricoperta e il suo contesto organizzativo;
– evincere le capacità, le conoscenze e le competenze maturate nella vita professionale ed extraprofessionale;
– esplorare i valori legati al lavoro e la motivazione al cambiamento;
– scoprire e valorizzare i propri punti di forza personali, caratteriali e professionali.
Il progetto prevede anche la testimonianza e il confronto con donne con professionalità e talenti diversi , unitamente alla guida del counselor, con lo scopo di agevolare le destinatarie del progetto nell’individuazione di qualità, capacità e abilità personali utili nel percorso di riattivazione all’intero del tessuto sociale.

Azione di Accompagnamento nella ricerca del lavoro (individuale): l’attività ha lo scopo di favorire l’incontro tra l’offerta di lavoro emergente dal territorio e la domanda di lavoro derivante dalle destinatarie.
– Le utenti più pronte, una volta terminato il percorso, verranno segnalate agli attori del mondo del lavoro facenti parte della rete attivata  (Centri per l’Impiego, C.O.L., Agenzie per il lavoro, Aziende, ecc,), affinché possano proporre la loro candidatura alle imprese del territorio;
– Le utenti per le quali si ritiene utile un avvicinamento graduale al mondo del lavoro, volto anche ad approfondire meglio il “mondo impresa”, le dinamiche che regolano l’ingresso e la gestione quotidiana del rapporto di lavoro, al termine del progetto verranno candidate per la realizzazione di tirocini da realizzare nell’ambito di interventi di politica attiva (quali Garanzia Giovani, Il contratto di ricollocazione “Generazioni”, ecc.;
– Le utenti che hanno già maturato esperienze pregresse in ambito lavorativo e necessitano soprattutto di avere a disposizione tempo e spazi per organizzare al meglio la loro ricerca di lavoro verranno indirizzate ai job club.

Azione di Accompagnamento nella ricerca del lavoro (gruppo) per agevolare l’inserimento e il reinserimento nel mercato del lavoro delle utenti, le operatrici cercheranno di migliorare l’occupabilità delle donne attraverso interventi di gruppo:
– Formazione orientativa: attività di gruppo, strutturata in incontri, finalizzata a presentare il funzionamento del mercato del lavoro, le professioni più richieste sul territorio, le tecniche di ricerca del lavoro, la normativa;
– Job club: percorso finalizzato a supportare le donne nella ricerca del lavoro, prevenendo fenomeni di abbandono della ricerca a causa delle difficoltà incontrate e dello scoraggiamento. L’attività ha forma di incontri di gruppo in cui le donne sperimenteranno le tecniche di ricerca acquisite nell’ambito della formazione orientativa.
Gli incontri possono essere dedicati anche alla verifica delle attività svolte individualmente e/o al supporto motivazionale.

Azione di Sostegno Psicologico e Laboratorio inclusivo basato su Autostima, Assertività e Resilienza: il percorso consente di vivere un’importate e significativa esperienza di scambio sociale. Attraverso il gruppo le donne potranno condividere il loro vissuto, incontrarsi, conoscersi meglio e confrontarsi in uno spazio di reciproco sostegno, trovando così un luogo dove affrontare i propri problemi e far emergere le proprie risorse. Sentirsi parte del gruppo consente, infatti, di ricostruire i legami sociali. Ogni destinataria potrà riconoscere se stessa nell’altra e vedere che non è la sola ad affrontare una tale situazione.

Azione di Sostegno e Counselling in materia di diritto civile, penale, fiscale e del lavoro: il percorso ha l’obiettivo di informare sugli aspetti generali in materia di diritto civile, penale, fiscale e del lavoro. È prevista anche un’informazione completa in attuazione della direttiva 2012/29/UE del Parlamento Europeo sui propri diritti, sugli strumenti giuridici disponibili in sede civile e penale e sull’iter legale da affrontare. Sono previsti interventi gratuiti dei magistrati del Tribunale di Roma.

Azione di Sostegno e Counselling Familiare: Il Counseling di gruppo si rivolge ai familiari delle donne in uscita dalla violenza e consiste in uno spazio all’interno del quale poter contattare e dare voce a quelle emozioni che un qualsiasi evento critico provoca. È un luogo protetto e accogliente dove poter confrontarsi con persone che condividono difficoltà analoghe, persone che comprendono e che quindi sono disposte ad ascoltare.

Centro orientamento e delle opportunità: Nell’ambito del progetto, le   partecipanti sono supportate dalle operatrici nella ricerca di una nuova occupazione e nelle attività correlate (utilizzo banche dati offerte lavoro, azioni verso il mercato, supporto alle scelte delle opportunità) e hanno a disposizione una postazione PC con collegamento internet, attraverso la quale inviare e-mail con domande di lavoro, verificare la casella di posta elettronica e rielaborare curriculum e documenti personali. Sarà a disposizione anche la “bacheca delle opportunità”, in collaborazione con i Centri per l’Impiego,  con rassegna stampa sulle opportunità di lavoro nel territorio laziale.

Azione di rete: il progetto prevede il rafforzamento del lavoro di rete tra l’Associazione Differenza Donna e i Distretti Socio-Assistenziali, le Associazioni del Terzo Settore del territorio e di tutti gli attori (istituzionali e non) operanti a vario titolo nel mercato del lavoro, nel mondo della formazione e delle politiche attive.

FGM BUTTON


BEFORE PROJECT


BANNER

5x1000

DONA ORA

dona ora

CENTRI ANTI VIOLENZA

dona ora

Newsletter

newsletter

Testimonianze

testimonianze

One Billion

testimonianze

Area Riservata

testimonianze