Assistenza legale

Schermata 2016-06-14 alle 09.58.36

L’Ufficio legale Differenza Donna è specializzato in materia di violenza di genere e nella difesa dei diritti delle donne e dei loro figli minorenni. Si compone di 18 avvocate specializzate afferenti a due settori: diritto civile e diritto penale.
La responsabile dell’ufficio legale di DD nel suo complesso è la penalista Teresa Manente, per le civiliste la responsabile è Simona Napolitani.
Le avvocate ricevono per le consulenze le donne accolte o ospitate nei centri di Differenza Donna, ogni settimana nella sede operativa di via Flaminia 43.

Fanno parte dell’ufficio legale di Differenza Donna, oltre le due responsabili:
Le penaliste: Rita Mone, Ilaria Boiano, Cristina Cerrato, Geraldine Pagano, Francesca Venditti, Rossella Benedetti, Marilia Tiso, Simona Simeone
Le civiliste: Rina Sarto, Titti Carrano, Elisa Mattogno, Giusi Finanze, Maria Alessio, Barbara Felici, Maria Paola Giorgi,  Isabella Lucati.

Le donne che lo richiedono sono poi seguite lungo tutto l’eventuale percorso legale fino alla sentenza definitiva.
Il valore più alto dello studio legale di Differenza Donna sta nell’impegno che da oltre vent’anni profonde nel suggerire con grande competenza come modificare lo sguardo colpevolizzante e discriminatorio che ancora troppo spesso le leggi gettano sulle donne che hanno subito violenza e chiedono giustizia.

Gli obiettivi più specifici dell’Ufficio Legale sono:

innovare la cultura giudiziaria attraverso lo studio delle fonti dell’UE e delle organizzazioni internazionali in materia di violenza di genere;
elaborare strategie difensive e prassi giudiziarie a vantaggio delle donne e dei figli minorenni che hanno subito violenza;
ricercare la giurisprudenza penale, civile e internazionale più innovativa.
L’ufficio legale, nell’offrire la sua consulenza e assistenza legale mira a realizzare un intervento interdisciplinare ed interistituzionale operando in stretta sinergia con le psicologhe, le operatrici e tutte le altre figure professionali presenti nell’associazione Differenza Donna per assicurare a ciascuna donna un intervento mirato e specifico.

Il Codice Etico dell’Ufficio Legale:

Le avvocate dell’Ufficio Legale Differenza Donna aderiscono al progetto politico dell’Associazione con l’obiettivo di modificare la cultura giuridica e giudiziaria a partire dal linguaggio sessuato, di far emergere stereotipi e pregiudizi sessisti, di affermare una cultura femminista all’interno delle aule giudiziarie:
– Non assumono la difesa degli uomini violenti sia in sede civile sia in sede penale;
– Valutano caso per caso, anche attraverso il confronto con le altre colleghe, la difesa delle donne imputate di maltrattamenti nei confronti dei figli considerata la complessità delle problematiche che si pongono in tali situazioni;
– Non promuovono azioni di limitazione o decadenza della responsabilità genitoriale nei confronti delle donne;
– Negano l’esistenza della sindrome di alienazione parentale (SAP);
– Rifiutano il concetto di comportamento alienante utilizzato in maniera discriminatoria contro le donne;
– Si impegnano a lavorare per la costituzione di parte civile di D.D nei processi più gravi di violenza di genere;
– Si impegnano ad aderire al progetto di uscita dalla violenza elaborato insieme alla donna attraverso un costante confronto con la responsabile e le operatrici del Centro Antiviolenza;
– Si impegnano a partecipare alle attività politiche dell’associazione;
– L’assenza ingiustificata delle avvocate alle attività associative implica l’esclusione dai turni di consulenza legale e dall’ufficio legale.

Eventi dell’Ufficio Legale

Maggio 2016
Convegno in collaborazione con la scuola superiore della magistratura sui diritti della po nel processo penale alla luce della  direttiva europea e delle norme introdotte dal decreto legislativo 212/ 2015

Febbraio 2016
Modifiche al testo del decreto di attuazione delle misure a favore dei genitori in difficoltà di competenza del Ministero della Giustizia.

Novembre-Dicembre 2016
Raccomandazioni per il recepimento della direttiva 29/2012/UE

Novembre 2015
Raccomandazioni per la costituzione del fondo per le vittime di reati violenti

Novembre 2014-Novembre 2015
Ricerca G.A.P.S.- Gendering the Asylum Protection System, finanziata da Feminist Review Trust, http://www.feminist-review-trust.com/recent.htm.

Da luglio 2013 a gennaio 2015
Rricerca giuridica per il progetto GendeRIS- The Gender dimension in anti-trafficking policies in Romania, Italy and Spain, Differenza Donna NGO, Fondazioni Brodolini, UNAR, Surt, Centre for Partnership and Equality (CPE), co-funded by the Prevention of and Fight against Crime Programme of the European Union, Sito internet: www.genderis.org.

Novembre 2015
proposta di disposizioni attuative della direttiva europea 2012/29/UE

Settembre 2015- presente
partecipazione alla rete di supporto ai migranti e richiedenti asilo

10 Febbraio 2015
audizione nell’ambito dell’indagine conoscitiva sulla prostituzione minorile, Commissione bicamerale per l’infanzia e l’adolescenza.

Febbraio 2015
proposta di emendamenti allo schema di decreto legislativo in materia di proscioglimento per tenuità del fatto.

Gennaio 2015
contributo all’elaborazione di un’interpellanza parlamentare sul diritto al patrocinio a spese dello Stato per le vittime di violenze di genere, interpellanza proposta in data 28 gennaio 2015, Commissione Giustizia, Camera dei deputati.

Giugno 2014
Differenza Donna, Seminario di studio sull’applicazione della legge 119/2013, Camera dei deputati, Roma

Marzo- Maggio 2014
raccolta dati e prassi applicative sull’attuazione della legge n. 119/2013, per l’ufficio legale di Differenza Donna.

Ottobre 2013
redazione e proposta di emendamenti alla legge n.119/2013 sulle misure contro la violenza di genere, per l’ufficio legale di Differenza Donna.

Settembre 2013
audizione commissione giustizia sulla conversione del d.l. 93/2013

Luglio 2013
redazione di documento informativo per l’OSCE Special Representative and Co-ordinator for Combating Trafficking in Human Beings

Aprile 2013
richiesta alla Camera dell’istituzione di una commissione di inchiesta sul femminicidio

Dal 2009 ad oggi l’Ufficio legale partecipa ai lavori della piattaforma della società civile “CEDAW – Lavori in Corsa” per la stesura del rapporto ombra sull’attuazione della CEDAW in Italia

Ottobre 2012:
Audizione sul femminicidio dinanzi alla commissione per i diritti umani del Senato.

Gennaio 2012
In coordinamento con l’Ordine degli Avvocati di Roma, Differenza Donna ha promosso il convegno: “Bambine e bambini esposti alla violenza: maltrattamenti in famiglia”.

2012-1994
Formazione per le candidate ad operatrici nei centri antiviolenza di DD: “Diritti della persona offesa nel processo penale per il reato di maltrattamenti, violenza sessuale, riduzione in schiavitù e atti persecutori”.

2012-1998
Formazione: “Diritti della persona offesa nel processo penale per maltrattamenti, violenza sessuale , atti persecutori, riduzione in schiavitù” per operatori dell’area psico-socio-sanitaria , dei consultori e ASL , delle Forze dell’Ordine (Roma, Ancona, Bari, Cagliari, Caserta, Sassari, Udine, Lecco, Napoli, Vercelli, Rieti, Varese, Messina, Potenza, Empoli, Frascati, Foggia, Guidonia, Isernia, Sassari, Bracciano, Tivoli, Perugina).

Ottobre 2011
Conferenza Internazionale WAVE, Per rafforzare l’impegno e prevenire la violenza contro le donne e i loro figli in Europa e nel Mediterraneo. 467 partecipanti da tutto il mondo. Sala della Protomoteca in Campidoglio. Roma.

Giugno 2011
Rapporto Ombra “lavori in corsa: 30 anni CEDAW” in merito allo stato di attuazione da parte dell’Italia della Convenzione ONU per l’eliminazione di ogni forma di discriminazione nei confronti delle donne (CEDAW) in riferimento al VI rapporto presentato dal Governo Italiano nel 2009.

2011-2007
Corsi di formazione diretta alle ASL presenti sul territorio di Roma e provincia “violenza alle donne e professioni d’aiuto: il lavoro di rete e l’intervento nei diversi ambiti professionali” su incarico della “Ass. Solidea Istituzione di genere femminile e solidarietà della Provincia di Roma.

Ottobre 2010
“La legge, i Tribunali: uno sguardo di genere per rendere più giusta la giustizia” convegno di studi a cura della Regione Lazio , Presidenza del Consiglio dei Ministri- Dipartimento per i Diritti e le Pari opportunità.

Ottobre 2010
“Perchè la violenza non abbia più casa” Seminario a cura dell’Ass. Differenza Donna e Presidenza del Consiglio dei Ministri-Dipartimento per i Diritti e le Pari Opportunità in Roma.

Settembre 2009
Formazione: “Strumenti Efficaci di genere antiviolenza”, progetto “ STREGA” del Dipartimento per i diritti e le Pari opportunità – formazione per gli operatori delle Forze dell’ Ordine -Ass. Differenza Donna ONG.

Aprile 2006
“Giustizia, psiche e percezione sociale dei maltrattamenti e omicidi in famiglia” a cura della Direzione Centrale Antimafia, Facoltà di psicologia di Roma e Associazione Differenza Donna.

Maggio 2006
“Guarire dal Trauma’” violenza sessuale sui bambini: la rimozione, il desiderio di giustizia, percorsi per ottenerla.

Giugno 2006
“Affidamento condiviso: una legge contro le donne?” convegno nazionale Associazione Giudjt e Associazione Differenza Donna, Roma

Aprile 2004
“La vittima del reato” Seminario di studi a cura dell’Ass. Nazionale Forense, Ass. culturale Isonomia, Ass.Differenza Donna, Cittadinanza Attiva, in tema di “politiche Europee a tutela della donna vittima di violenze “Tribunale Penale di Roma

Ottobre 2003
Corso di formazione “il Trauma sconosciuto” proporre e analizzare nuove esperienze con Servizi Sociali – Consultori – Scuole – Tribunali: Regione Lombardia – ASL di Varese. Condotto da Differenza Donna.